Il World Economic Risk Forum, nel 2013 ha evidenziato, tra gli altri, 5 rischi emergenti che potrebbero portare a cambiamenti del “gioco”, quindi degli attori e del sistema di controllo che oggi ne e’ a capo.
Bisogna notare come questi rischi siano ovviamente presentati da un punto di vista di preoccupazione per la popolazione ed il suo sviluppo, mentre in realtà questi preoccupino l’elite in maniera ben diversa.
In primis si parla di geoingegneria del clima, ammettendone il suo sviluppo.
Molto più pericoloso e’ puntare il dito sul rischio connesso con un aumento cognitivo e con l’aumento dell’aspettativa di vita.
Questo per un’elite di controllo vuol dire che per mantenere lo status quo devo impedire un aumento di coscienza e fermare la crescita della vita media.
Pensate che se noi, io, voi, iniziamo a diventare un problema, qualcuno cercherà di risolverlo e sicuramente a nostre spese.
http://www.lastampa.it/2016/04/26/scienza/benessere/dovete-sapere/laspettativa-di-vita-degli-italiani-in-calo-per-la-prima-volta-nella-storia-5ftKF8X441dJtYOPxQk5BK/pagina.html
Quello che forse non sapete e’ che l’aspettativa di vita sana e’ calata dal 2004 al 2013 di ben dieci anni !!! evidenziando in pieno il problema che e’ venuto ora alla ribalta con la notizia fornita dalla Stampa.
http://ec.europa.eu/health/indicators/indicators/index_en.htm
Se oggi l’aspettativa di vita inizia a scendere è segno che il processo è già partito da tempo e diverrà sempre più evidente, e questo e’ assolutamente in linea con i desideri dell’elite che non può permettersi persone sane, adulte e quindi cognitivamente più avanzate, con del tempo libero e non impegnate a lottare per un lavoro o contro una malattia.

Ci stanno avvelenando. Questa e’ la realtà e noi siamo tanto stupidi da essere perfettamente d’accordo con loro.

http://reports.weforum.org/global-risks-2013/view/section-one/executive-summary/
X Factors from Nature

Developed in partnership with the editors of Nature, a leading science journal, the chapter on “X Factors” looks beyond the landscape of 50 global risks to alert decision-makers to five emerging game-changers:
• Runaway climate change: Is it possible that we have already passed a point of no return and that Earth’s atmosphere is tipping rapidly into an inhospitable state?
• Significant cognitive enhancement: Ethical dilemmas akin to doping in sports could start to extend into daily working life; an arms race in the neural “enhancement” of combat troops could also ensue.
• Rogue deployment of geoengineering: Technology is now being developed to manipulate the climate; a state or private individual could use it unilaterally.
• Costs of living longer: Medical advances are prolonging life, but long-term palliative care is expensive. Covering the costs associated with old age could be a struggle.
• Discovery of alien life: Proof of life elsewhere in the universe could have profound psychological implications for human belief systems.
The Global Risks report is the flagship research publication of the World Economic Forum’s Risk Response Network, which provides an independent platform for stakeholders to explore ways to collaborate on building resilience to global risks. Further information can be found at www.weforum.org/risk